Kundalini Yoga come insegnato da Yogi Bhajan

Il Kundalini Yoga è una scienza antichissima, praticata in India da millenni e trasmessa in Occidente dal Maestro Yogi Bhajan a partire dalla fine degli anni sessanta  negli Stati Uniti.
E’ una forma di yoga completa: ogni meditazione o sequenza di esercizi (chiamati kriya = azione completa) è composta di tecniche di respirazione (pranayama), posture (asana), posizioni delle dita delle mani (mudra), recitazione di mantra e rilassamento profondo.

Gli effetti della pratica quotidiana di Kundalini Yoga sono visibili sui vari sistemi del corpo umano: nervoso, ghiandolare, circolatorio, respiratorio e digerente. A livello mentale, il Kundalini Yoga alleggerisce la pressione del subconscio liberando le risorse interiori e permettendo a ciascuno di esprimere la creatività e sviluppare naturalmente la compassione e la tolleranza.

È una forma di yoga creata per essere praticabile da tutti: è dedicata in particolare alle donne e agli uomini che vivono il proprio tempo svolgendo le normali occupazioni quotidiane e che devono sostenere gli stimoli provenienti da famiglia, lavoro e relazioni.

Lo yoga (dal termine “YOKE” che significa mettere insieme, unire)   in generale va in questa direzione: un insegnante sostiene gli altri nel cammino verso sé stessi, perché si possa vivere  in pace e in equilibrio.

Tutti i tipi di yoga sono diretti verso il risveglio della Kundalini, letteralmente “ricciolo dei capelli dell’amato” che è il potenziale creativo dell’essere umano che, quando dorme, giace arrotolato alla base della spina dorsale.

Il  Kundalini Yoga come insegnato da Yogi Bhajan è progettato per lavorare più velocemente e direttamente sul risveglio dell’energia sottile ed è indicato come lo yoga della consapevolezza.